Matthew Simmonds sculptures

Quando sentiamo parlare di sculture in marmo , si tende a pensare alle forme umane appartenenti ad esempi senza tempo provenienti da Grecia, Italia e altrove . Una forma non è necessariamente un solido, come sottolinea lo scultore Matthew Simmonds attraverso il suo lavoro , che consiste in sculture, non di pieni e definiti corpi umani , ma di architetture d’interni vuoti .
Simmonds, originario dalla Gran Bretagna, ha studiato storia dell’arte prima di dedicarsi alla illustrazione e poi scultura in pietra; come scalpellino ha lavorato al restauro di alcuni più importanti monumenti nazionali inglesi, tra cui l’Abbazia di Westminster e le cattedrali di Salisbury e Ely. Quindi non è una sorpresa che il suo lavoro è ispirato principalmente da edifici sacri, come le basiliche barocche e templi romani antichi. Dopo aver affinato le sue abilità in scultura classica a Pietrasanta, Italia, Simmonds ha ottenuto il riconoscimento internazionale come scultore, esibendo il suo lavoro a livello internazionale, mentre le sue sculture sono ora parte di collezioni private di primo piano in tutto il mondo .

In architettura generale, in particolare gli interni elaborati e monumentali di edifici religiosi, i materiali (una pietra diventa un fiore, una mano, un uccello) si trasformano e sembrano sfidare le leggi della fisica, sorretti dai colonnati e cupole maestose. Ogni opera di architettura è una vittoria sulla natura e una celebrazione di abilità e ingegno u9ef0c0851d0fb1354fb32cde27fa170535d9ea8e527943b6fc777dbc69ffba1a704c403fbf543d4d6d6d3bc787d9ebcbc3d4ff657f6eeebe9d535bd9fcd6cbcfmarble-stone-sculptures-matthew-simmonds-8marble-stone-sculptures-matthew-simmonds-21mano. Nella scultura di Simmonds tuttavia, questo principio è invertito: Natura vince l’architettura, come se si racchiude o la avvolge: gli interni incontaminati ed elaborati sono come fossili di edifici, intrappolati dentro la roccia in cui sono stati intagliati, diminuendo in tal modo il loro carattere altrimenti grande e umiliante. Creare un gioco di spazi architettonici su piccola scala, la solida pietra in cui sono scolpite le sculture si apre per rivelare mondi interni intricati in cui il punto di vista cambia e la luce gioca un ruolo importante nella definizione delle sculture.

(via Yatzer)